Home Richiesta Utilizzo Attrezzature
 
 32 visitatori online
Richiesta di Utilizzo Attrezzature Pro Loco PDF Stampa
Comunicazioni dalla Pro Loco di Bubbiano
Martedì 13 Luglio 2010 11:45

REGOLAMENTO PER L’UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE DI PROPRIETA’ DELLA PRO LOCO DI BUBBIANO

Art. 1.    – OGGETTO DEL REGOLAMENTO
Il presente regolamento ha come oggetto la regolamentazione dell’utilizzo da parte di terzi delle attrezzature in genere di proprietà dell’Associazione Pro Loco di Bubbiano.
Art. 2.    – FINALITA’
L’utilizzo delle attrezzature e di qualunque altro bene di proprietà della Pro Loco di Bubbiano da parte di terzi potrà avvenire esclusivamente in conformità al presente regolamento.
Chiunque in possesso dei requisiti indicati ai successivi articoli potrà fare richiesta di utilizzo delle attrezzature.
La richiesta, che dovrà essere indirizzata al Presidente della Pro Loco, dovrà indicare il numero ed il tipo di attrezzatura richiesta, la motivazione per la quale si richiede l’utilizzo di tale attrezzatura, la durata dell’utilizzo, il luogo nel quale l’attrezzatura verrà utilizzata.

 

Potete scaricare il Modulo da qui

 

Il Presidente, sentito il Consiglio di Amministrazione, concede l’utilizzo di tale attrezzatura qualora ricorrano le condizioni di cui ai successivi articoli, diversamente comunicherà il diniego all’utilizzo.
Art. 3.    – REQUISITI MINIMI IN CASO DI “PERSONA GIURIDICA”
I requisiti minimi che il soggetto terzo dovrà possedere, nel caso si tratti di persona giuridica, affinché  possa essere accolta la richiesta di utilizzo dell’attrezzatura sono:
·    Che tale soggetto non persegua finalità di lucro e non ripartisca utili ai soci. Tale requisito dovrà essere comprovato mediante trasmissione in copia dello statuto.
Art. 4.    – REQUISITI MINIMI IN CASO DI “PERSONA FISICA”
I requisiti minimi che il soggetto terzo dovrà possedere, nel caso si tratti di persona fisica, affinché  possa essere accolta la richiesta di utilizzo dell’attrezzatura sono:
·    essere socio della Pro Loco;
·    l’attrezzatura richiesta non dovrà in alcun modo essere utilizzata a fine di lucro, nonché per produrre qualunque tipo di arricchimento economico personale da parte dell’utilizzatore.
Art. 5.    – TARIFFE DI UTILIZZO
Il Consiglio di Amministrazione stabilisce annualmente le tariffe relative all’utilizzo delle attrezzature da parte di soggetti terzi. L’accettazione delle tariffe da parte del soggetto richiedente è clausola essenziale affinché possa essere accolta favorevolmente la richiesta. Tale accettazione dovrà essere espressa già nella lettera di richiesta di utilizzo.
La cifra relativa all’utilizzo delle attrezzature dovrà essere versata nelle modalità di seguito indicate:
·    50% all’accoglimento della richiesta e comunque prima di entrare in possesso dell’attrezzatura richiesta;
·    50% all’atto della riconsegna dell’attrezzatura.
Le tariffe determinate rimarranno in vigore fino alla loro nuova determinazione.
Tutte le tariffe si intendono franco magazzino della Pro Loco di Bubbiano, pertanto, fatti salvi casi eccezionali per i quali il Consiglio di Amministrazione potrà pronunciarsi diversamente, sarà cura del richiedente provvedere al carico, trasporto e scarico dell’attrezzatura richiesta, la quale al termine dell’utilizzo dovrà essere riposta, sempre a cura del richiedente, presso i magazzini della Pro Loco di Bubbiano.
Un incaricato della Pro Loco di Bubbiano sovrintenderà alle operazioni sopra descritte.
Art. 6.    – CAUZIONE PROVVISORIA
Il Consiglio di Amministrazione  stabilisce, di volta in volta e sulla base dell’attrezzatura richiesta, l’entità della cauzione provvisoria che il soggetto richiedente l’attrezzatura è tenuto a versare all’atto dell’accoglimento della richiesta, e comunque prima di entrare in possesso dell’attrezzatura richiesta.
La cauzione verrà restituita solo dopo aver accertato, in sede di riconsegna, che l’attrezzatura concessa in utilizzo venga restituita nel medesimo stato di efficienza riscontrato al momento della consegna della stessa al soggetto richiedente.
Qualunque danno arrecato alle attrezzature concesse in utilizzo comporterà la trattenuta da parte della Pro Loco della cauzione, fino alla concorrenza del completo ripristino del danno, fatto salvo, per la Pro Loco di Bubbiano, di richiedere al soggetto richiedente ogni maggiore ed ulteriore danno causato ed eccedente l’entità della cauzione versata.
La cauzione è dovuta anche nei casi di cui al successivo art. 7.
Art. 7.    – UTILIZZO GRATUITO
L’utilizzo gratuito della attrezzature potrà essere concesso solo in casi eccezionali e qualora ricorra almeno una delle seguenti circostanze:
·    il soggetto richiedente è una Pro Loco;
·    la manifestazione per la quale viene fatta richiesta è patrocinata dall’amministrazione comunale presso la quale è organizzata la stessa;
·    il soggetto richiedente si è contraddistinto per atteggiamenti meritori nei confronti della Pro Loco di Bubbiano;
·    Il soggetto richiedente è l’Amministrazione Comunale di Bubbiano;
·    Il soggetto richiedente è la Parrocchia S. Ambrogio e Santa Maria di Tutti i Santi, di Bubbiano.
Art. 8.    – MODULISTICA
Al fine di armonizzare i contenuti delle richieste di utilizzo, il Consiglio di Amministrazione potrà predisporre idonea modulistica pre-compilata affinché i richiedenti possano fornire in modo agevole tutte le informazioni richieste dal presente regolamento.
Art. 9.    – DEROGHE
Di norma non sono ammesse deroghe al presente regolamento. Tuttavia il Consiglio di Amministrazione potrà valutare eventuali deroghe al presente regolamento qualora ricorrano particolari circostanze, tali da rendere poco opportuno l’applicazione di quanto disposto nel presente.
Art. 10.    – VALIDITA’ E MODIFICHE
Il presente regolamento ha validità illimitata e potrà essere revocato solo dall’Assemblea dei Soci.
Qualunque modifica al presente regolamento dovrà essere approvata dall’Assemblea dei Soci in sede ordinaria.